Cacofest 09: il Festival dell’inedito va in scena a Marina Romea

agosto 31, 2009 by · Commenti disabilitati su Cacofest 09: il Festival dell’inedito va in scena a Marina Romea
Filed under: Eventi 

 

Cacofest 09: il Festival dell’inedito va in scena a Marina Romea

Il 12 e 13 settembre 2009 al Boca Barranca, organizzato dal Cacofonico
In programma concerti, proiezioni, mostre, spettacoli teatrali e di cabaret, performance di danza, reading e presentazione di racconti con oltre 30 artisti coinvolti

Il 12 e il 13 settembre il Cacofonico, free-press romagnolo da anni promotore di originali eventi, sul finire di questa estate 2009 organizza il primo “Cacofest – Festival Cacofonico dell’inedito”. Appuntamento al Boca Barranca di Marina Romea.Il Cacofest è un’opportunità unica nel suo genere per incontrare, nel corso di due intense giornate, le più interessanti proposte inedite del mondo delle arti, della cultura e della creatività.
Saranno più di trenta gli artisti che vi parteciperanno tra scrittori, musicisti, attori, scultori, pittori, stilisti e cuochi creativi che presenteranno in anteprima al pubblico del festival le loro opere inedite.

Il Cacofest propone un programma ricco che prevede concerti, proiezioni di cortometraggi, mostre di arte e moda, spettacoli teatrali e di cabaret, performance di danza, reading e presentazione di racconti, il tutto coordinato dal presentatore Daniele Tigli.
Per stimolare e coinvolgere direttamente anche il pubblico, in spiaggia ci saranno un workshop di danza e uno di teatro incentrato sulle tecniche vocali, e un appuntamento con l’arte interattiva.

 


 

Il programma nel dettaglio

Sabato 12 settembre: ore 10 colazione creativa a cura di Gabriele Berto e workshop di danza con Valentina Caggio; ore 11.30 concerto dimostrazione suoni Apple a cura di Kronos; ore 14 proiezione di cortometraggi; dalle 15 alle 17 performance di arte interattiva con Mary; ore 17 spettacolo di cabaret con Arcangelo; ore 18 e 19 spettacoli teatrali de Il teatro delle forchette e dell’associazione culturale T.I.L.T.; ore 19.30 reading di Stefano Bon accompagnato dagli Schonwald; ore 20.30 reading di Valentina Versari e a a seguire Performance di danza della Compagnia Iris. Chiude la prima giornata di Festival, ore 22, il Bocaco Party con il Dj Dario Piana.
Domenica 13 settembre: ore 10 colazione creativa a cura di Gabriele Berto e workshop di tecniche vocali con Il Teatro delle forchette; ore 15 proiezione di cortometraggi; dalle ore 15 alle 17 performance di Street Art con Kry e Ago; ore 16 concerto dei Double x; ore 17 reading di Gerry di Maria; ore 18 dj set di: Max Ferraresi e Siro; ore 19.30 settacolo musicale con Caffè Toubab; ore 21.00 concerto dei I Dot; ore 22.30 spettacolo teatrale di Elisa Turco Liveri e Ilaria Gelmi.

Inoltre, nel corso della due giorni del Cacofest il Boca Barranca ospiterà diverse esposizioni permanenti: Galleria d’arte sulla sabbia, La Moda di Valentina Mancini, Mostra e illustrazioni di luce, Bookshop inediti.

Il Cacofest è realizzato con il patrocinio della Provincia e del Comune di Ravenna e grazie al contributo di: Bcc ravennate e imolese, Kronos – comunicare digitale, Osteria Le Ombre e P.Auto concessionaria.

Il 27-28-29 novembre a Faenza è previsto il secondo appuntamento con il Cacofest che sarà ospite del MEI – meeting degli indipendenti, per presentare in pillole una selezione degli inediti del festival.

Per maggiori informazioni sull’evento e sugli artisti presenti www.cacoweb.eu/cacofestweb

 

Consulta il nostro blog professionale sulla scuola dove troverai notizie si graduatorie scuola e graduatorie ad esaurimento .


Il Pisa Book Festival si fa in due per la prossima edizione

agosto 22, 2009 by · 1 Comment
Filed under: Uncategorized 

 
Pisa 9-10-11 Ottobre

Il Pisa Book Festival ha fatto il bis…Per la settima edizione si presenta con due sedi, due programmi culturali e tanti libri e novità. Nel Palazzo dei Congressi ad ottobre ci saranno ben 160 editori a presentare le loro novità e i loro autori, mentre dall’altra parte dell’Arno, a soli cinque minuti a piedi di distanza, presso la Stazione Leopolda ci saranno oltre trenta case editrici per ragazzi e tanti laboratori e incontri per tutti. Una coloratissima navetta collegherà le due sedi passando per i lungarni e partendo dal Ponte di Mezzo.

Saranno davvero tre giorni di festa del libro che coinvolgeranno la città di Pisa e non solo…

Nuove e numerose le collaborazioni del festival, ad incominciare dai media partner che sono SAT2000, le riviste BOOKSHOP, LEGGERETUTTI e DADA ARTE. Tutti e quattro saranno in fiera con uno stand e le loro èquipe intervisteranno gli autori presenti e coordineranno alcuni incontri.

Tra tutte le novità spicca quella del grande incontro sul fumetto, un tema che va ad incrociarsi con il Paese Ospite, il Belgio, padre di Tin Tin. Sono attesi per ora Xavier Lowenthal dal Belgio, David Rubin dalla Spagna, Gianluca Morozzi, autore “Factor Y” e il pisano Gianni Gipi.

Un tavolo, sei donne e una domanda: è l’ora delle ragazze Alfa? Questo il titolo del libro di Valeria Palumbo che coordinerà la discussione sul ruolo delle donne nella società, delle donne Alfa, le donne Alfabetizzate. Con lei sei incredibili donne!

Per la prima volta al festival un laboratorio di scrittura! Paolo Restuccia e Enrico Valenzi della Scuola Omero di Roma dirigeranno la Palestra dello Scrittore nei tre giorni della fiera. Le iscrizioni aprono il 1 settembre sul sito www.pisabookfestival.com

In onore del Belgio la tavola rotonda coordinata da Ilide Carmignani verterà sulla scrittura di romanzi gialli e ci sarà un laboratorio sul linguaggio di Simenon, cuarto da Ena Marchi, editor di Adelphi.

Il giallo è anche il tema di un incontro a otto mani con Lello Gurrado, che ha fatto assassinare una libraia, Francesco Recami, che leggeva Maigret, Marco Malvaldi, che continua a giocare a carte e Donato Carrisi, che ha vinto il Premio Bancarella ! Non mancate domenica 11 ottobre ore 18!

A proposito di premi, aspettiamo al festival per festeggiare con la musica di Vivaldi anche Tiziano Scarpa con il bellissimo Stabat Mater !

Per la prima volta in Italia e in anteprima al festival la scrittrice americana Ann Beattie, che Minimum Fax ha riscoperto per noi italiani con la traduzione del libro ” Gelide Scene d’Inverno”.

Ma le “anteprime ” non finiscono con Ann Beattie, sono attesi anche Milena Agus con il suo ultimo libro ” La contessa di Ricotta” e Francesco Carofiglio con “Ritorno nella Valle degli Angeli”.

Ospiti del Pisa Book Junior, due grandi nomi della letteratura per ragazzi,Roberto Denti e Francesco Cenci , parleranno di “obbedienza e disobbedienza ” nei libri.

C’è anche un british corner quest’anno al festival! Matthew Forth, editorialista per il Guardian, parlerà del suo amore per l’Italia…I love Italia!

www.pisabookfestival.it

 

Consulta i nostri blog dedicati alla Scuola e all’ Università.

Festa del Racconto a Carpi

agosto 21, 2009 by · 1 Comment
Filed under: Eventi 

 

Festa del Racconto a Carpi

Carpi 2,3,4 ottobre

Letture, incontri, spettacoli, degustazioni nel centro storico con le poltrone_narranti

La Festa del racconto, giunta quest’anno alla terza edizione, si presenta con un programma di 37 eventi che si svolgeranno nel centro storico di Carpi con il coinvolgimento di scrittori, musicisti e attori.
Tornano le “poltrone narranti”, piccoli allestimenti teatrali collocati nelle piazze e nei giardini del centro storico in cui verranno realizzati incontri con scrittori, presentazioni di libri, letture e degustazioni con la collaborazione di caffè, bar e ristoranti. Novità di questa edizione sono gli incontri con teologi e scienziati come Vito Mancuso, Edoardo Boncinelli e Piergiorgio Odifreddi che animeranno la “Poltrona spiritualità” e la “Poltrona matematica” in un’esplorazione affascinante di nuovi territori della narrazione.
La pluralità dei linguaggi attraverso i quali si esprime il racconto nella cultura contemporanea sarà proposta attraverso percorsi ci-nematografici, teatrali e musicali.Proiezioni non stop di film, video e materiali inediti accompagne-ranno gli incontri con due protagonisti del cinema: Tonino Guerra e Carlo Mazzacurati.
Il programma teatrale propone riletture di classici della letteratu-ra attraverso forme espressive nuove e originali, come il Teatro di Strada di Andrea Brugnera oppure il Teatro degli oggetti di Gigio Brunello, accanto a letture affidate a un grande interprete come Marco Baliani e a spettacoli in cui musica e narrazione si fondono insieme come nel caso di Erri De Luca e dei Sulutumana.
Un altro linguaggio, quello della danza, verrà rappresentato nello spettacolo Cielo con la cantautrice Paola Turci e il ballerino e coreografo Giorgio Rossi.I libri, veri protagonisti della Festa, circoleranno fra i lettori in forme diverse, dalle classiche bancarelle allestite dalle librerie Fe-nice e Mondadori, allo scambio di libri usati nella installazione “Rileggimi”a cura dell’Associazione culturale IncontrArti e, attra-verso l’iniziativa “Regala un libro, vinci una biblioteca”, ogni persona potrà offrire il proprio contributo per arricchire il patrimonio della nuova Biblioteca multimediale “A. Loria”.

 


I libri sono protagonisti anche nei due laboratori creativi organizzati dal Castello dei Ragazzi, con lo scrittore Davide Longo e le illustratrici Chiara Carrer e Sophie Benini Pietromarchi.Ampio rilievo è naturalmente dato al Premio Loria, assegnato quest’anno a Francesco Guccini per la sua raccolta di racconti Icaro edita da Mondadori come riconoscimento al talento letterario di questo grande artista. Inoltre nuovi contributi critici relativi all’opera di Arturo Loria verranno presentati nella cornice del Giardino della sua casa natale, situata di fronte alla Sinagoga.Tanti appuntamenti che contribuiranno a creare un’atmosfera di festa, da vivere all’aperto nelle piazze e nei giardini, oppure nell’affascinante silenzio ovattato nei saloni dei Palazzi storici per scoprire volti sempre diversi di una città che sa rinnovarsi valorizzando la sua tradizione.

 

Informazioni

Tutti gli eventi sono gratuiti.
Gli ingressi ai luoghi con capienza limitata saranno consentiti fino ad esaurimento posti.
Prenotazione obbligatoria per i laboratori (eventi 14 e 31) organizzati dal Castello dei ragazzi, tel. 059 649963

Eventuali modifiche al programma saranno disponibili nel punto informativo della festa del racconto e sui siti

www.carpidiem.it  

www.bibliotecaloria.it  

Per informazioni sull’ospitalità a Carpi e dintorni
Informaturismo 059 649255 fax 059 649240

Per informazioni sul programma
Biblioteca multimediale “A. Loria” 059 649950
Assessorato alle Politiche culturali 059 649905
QuiCittà 059 649213 214


Pubblicato il libro di Maria D’Addario

giugno 30, 2009 by · Commenti disabilitati su Pubblicato il libro di Maria D’Addario
Filed under: Uncategorized 

Stanza n. 12 di Via D’Amato (diario di una vita)

Dalla prefazione di Pietro Corsi:
La maestrina siciliana. Potrebbe ben essere questo il titolo della felice quanto inaspettata opera prima di Carmela D’Addario, siciliana d’origine e molisana di adozione, che, anni fa, ha concluso la sua carriera di esemplare insegnate e ha voluto raccontarci l’esperienza, anzi le esperienze, che hanno arricchito la sua vita. Devo premettere che queste pagine mi sono piovute sulla scrivania nel modo più inaspettato: prevedibilmente forse, ma pur sempre inaspettato. Già da tempo l’autrice mi aveva timidamente parlato di un manoscritto che una sua amica voleva che io leggessi. Sapevo, per intuizione e per esperienza maturata nel corso degli anni, che il manoscritto doveva essere suo. Risposi perciò, con cautela ma anche con sospetto, che lo avrei fatto volentieri. Dico con cautela, perché non sono un critico. Aggiungo con sospetto perché spesso succede che una persona che ha un manoscritto nel cassetto, quando decide di tirarlo fuori dice, per timore o soggezione, che appartiene a un qualche anonimo conoscente. Ma c’è dell’altro, c’è un motivo più profondo, credo, dietro il sospetto. Primo Levi, il compianto maestro della nostra narrativa più recente, amava dire, a chi gli chiedeva se scrivere può essere considerato un “mestiere”, che in Italia quelli che scrivono per mestiere sono ben pochi: vanno contati, diceva, sulla punta delle dita di una sola mano. Ora come allora, scrivere non è un mestiere. Se lo fosse, sarebbe il mestiere di tutti perché tutti in Italia hanno un manoscritto nel cassetto. Scrivere è passione: si scrive per amore della scrittura, come ha fatto Carmela D’Addario.

Link: Stanza n. 12 di Via D’Amato


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network