Regalare un libro dei sogni

dicembre 8, 2012 by · Commenti disabilitati su Regalare un libro dei sogni
Filed under: Letture 

È tempo di regali di Natale e, in un periodo di crisi, è bellissimo riscoprire valori importanti, come quelli portati dai libri. Regalare un libro è un atto di profondo affetto, dal momento che si tratta di un dono in grado di toccare le corde più intime di una persona, risvegliando ricordi e passioni.

Quando ci si trova in libreria può però essere molto difficile operare una scelta, dal momento che il numero di titoli non è certo limitato. Se magari non si conosce benissimo la persona, la situazione può risultare ancora più ostica, dal momento che diventa necessario incontrare i suoi gusti.

Perché allora non regalare un libro che vada a toccare in maniera universale il mondo interiore? Ci sono diversi volumi che rispondono a tali caratteristiche, e uno di questi è il libro dei sogni. Questa definizione può essere applicata in maniera ampia a vari contributi culturali realizzati riguardo all’interpretazione dei sogni.

Perché regalare un libro come questo? Gli episodi onirici rappresentano un ambito estremamente importante della psiche individuale, e tutti, almeno una volta nella vita, si sono interrogati sul significato delle immagini viste durante i momenti di sonno. Gli studi realizzati sull’analisi dei vissuti onirici sono estremamente ricchi: la tradizione filosofica, medica e psicologica ci ha regalato delle teorie di grandissimo interesse culturale. Il nome di Freud è certamente il più famoso, ma è solo uno dei tanti tra quelli che si possono leggere informandosi sulla storia dell’interpretazione dei sogni.

Regalare un libro dei sogni è senza dubbio un’idea di grande originalità, che riuscirà a incontrare l’esigenza che molti hanno di fare chiarezza sulla propria interiorità, e sui motivi di alcuni avvenimenti magari difficili da affrontare e da capire nella loro importanza cruciale.

Imparare a leggere: con Disney è un gioco

gennaio 14, 2010 by · 1 Comment
Filed under: Letture 

Con Disney imparare a leggere diventa un gioco. Arriva “Leggere è un gioco”: la nuova rivista firmata Disney Publishing che, grazie al CD audio allegato a “doppia lettura facilitata”, fa rinascere le fiabe sonore in una versione senza precedenti

Milano, gennaio 2010. Leggere è un gioco. E se a insegnarlo, accanto a mamma e papà, c’è Biancaneve, o Topolino o, ancora, Pinocchio, allora non si smetterebbe mai di giocare. E di imparare.

“Leggere è un gioco” è la nuovissima iniziativa editoriale firmata Disney Publishing rivolta ai bambini di età compresa fra i 4 e i 7 anni e ai loro genitori. Si tratta di una coloratissima rivista mensile accompagnata da un CD audio. Ogni numero è dedicato a una storia. Si inizia con Biancaneve – e, ad ogni pagina, scoprendo i segreti delle parole, i baby-lettori potranno giocare con mamma e papà anche grazie a una serie di box contenenti suggerimenti, curiosità e attività che hanno lo scopo di favorire un approccio “giocoso” e stimolante alla lettura.

Insomma, imparare a leggere e scrivere non è mai stato così semplice. In accordo con gli studi più recenti della didattica dell’età evolutiva, il nuovo magazine si offre come strumento di apprendimento immediato e piacevolissimo attraverso le storie più famose e i personaggi Disney più amati.

I bimbi potranno “entrare” nella fiaba anche attraverso modalità diverse: accanto alla lettura vera e propria e ai giochi sulle parole, sono state inserite delle pagine di attività, in cui i bambini potranno trovare un’allegra rivisitazione della storia appena letta. Ovviamente non manca un supporto mirato ai genitori per capire qual è il metodo più efficace a stimolare le abilità del loro bambino. Ultima sorpresa per i piccoli neofiti della lettura: una breve storia delle lettere dell’alfabeto con la possibilità di staccare e utilizzare le stesse lettere per ricomporre le parole del testo e, pian piano, comporne delle nuove. Il cd audio in allegato contiene una grande novità: potrà essere ascoltato anche in una versione slow e facilitata, adatta ai bambini più piccoli che muovono i primi passi nel mondo della lettura autonoma, in sincronia con lo scorrere incerto del ditino dell’aspirante lettore sulle righe della pagina.

“I bambini possono imparare a leggere in modo spontaneo dai quattro anni in avanti,” dice il direttore Marina Migliavacca. “Basta che l’adulto li faciliti con alcuni semplici accorgimenti. Il fatto di proporre famosissime fiabe Disney di solide origini letterarie come strumento principale diventa un potente catalizzatore del processo.”

Il primo numero di “Leggere è un gioco”, dedicato a Biancaneve e i sette nani, è nelle edicole a partire da fine novembre. I prossimi numeri saranno dedicati a Topolino e il fagiolo magico (un grande classico ispirato alla celebre fiaba di Richard Walker) e, il mese successivo, a Pinocchio.


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network