Festa del Racconto a Carpi

agosto 21, 2009 by · 1 Comment
Filed under: Eventi 

 

Festa del Racconto a Carpi

Carpi 2,3,4 ottobre

Letture, incontri, spettacoli, degustazioni nel centro storico con le poltrone_narranti

La Festa del racconto, giunta quest’anno alla terza edizione, si presenta con un programma di 37 eventi che si svolgeranno nel centro storico di Carpi con il coinvolgimento di scrittori, musicisti e attori.
Tornano le “poltrone narranti”, piccoli allestimenti teatrali collocati nelle piazze e nei giardini del centro storico in cui verranno realizzati incontri con scrittori, presentazioni di libri, letture e degustazioni con la collaborazione di caffè, bar e ristoranti. Novità di questa edizione sono gli incontri con teologi e scienziati come Vito Mancuso, Edoardo Boncinelli e Piergiorgio Odifreddi che animeranno la “Poltrona spiritualità” e la “Poltrona matematica” in un’esplorazione affascinante di nuovi territori della narrazione.
La pluralità dei linguaggi attraverso i quali si esprime il racconto nella cultura contemporanea sarà proposta attraverso percorsi ci-nematografici, teatrali e musicali.Proiezioni non stop di film, video e materiali inediti accompagne-ranno gli incontri con due protagonisti del cinema: Tonino Guerra e Carlo Mazzacurati.
Il programma teatrale propone riletture di classici della letteratu-ra attraverso forme espressive nuove e originali, come il Teatro di Strada di Andrea Brugnera oppure il Teatro degli oggetti di Gigio Brunello, accanto a letture affidate a un grande interprete come Marco Baliani e a spettacoli in cui musica e narrazione si fondono insieme come nel caso di Erri De Luca e dei Sulutumana.
Un altro linguaggio, quello della danza, verrà rappresentato nello spettacolo Cielo con la cantautrice Paola Turci e il ballerino e coreografo Giorgio Rossi.I libri, veri protagonisti della Festa, circoleranno fra i lettori in forme diverse, dalle classiche bancarelle allestite dalle librerie Fe-nice e Mondadori, allo scambio di libri usati nella installazione “Rileggimi”a cura dell’Associazione culturale IncontrArti e, attra-verso l’iniziativa “Regala un libro, vinci una biblioteca”, ogni persona potrà offrire il proprio contributo per arricchire il patrimonio della nuova Biblioteca multimediale “A. Loria”.

 


I libri sono protagonisti anche nei due laboratori creativi organizzati dal Castello dei Ragazzi, con lo scrittore Davide Longo e le illustratrici Chiara Carrer e Sophie Benini Pietromarchi.Ampio rilievo è naturalmente dato al Premio Loria, assegnato quest’anno a Francesco Guccini per la sua raccolta di racconti Icaro edita da Mondadori come riconoscimento al talento letterario di questo grande artista. Inoltre nuovi contributi critici relativi all’opera di Arturo Loria verranno presentati nella cornice del Giardino della sua casa natale, situata di fronte alla Sinagoga.Tanti appuntamenti che contribuiranno a creare un’atmosfera di festa, da vivere all’aperto nelle piazze e nei giardini, oppure nell’affascinante silenzio ovattato nei saloni dei Palazzi storici per scoprire volti sempre diversi di una città che sa rinnovarsi valorizzando la sua tradizione.

 

Informazioni

Tutti gli eventi sono gratuiti.
Gli ingressi ai luoghi con capienza limitata saranno consentiti fino ad esaurimento posti.
Prenotazione obbligatoria per i laboratori (eventi 14 e 31) organizzati dal Castello dei ragazzi, tel. 059 649963

Eventuali modifiche al programma saranno disponibili nel punto informativo della festa del racconto e sui siti

www.carpidiem.it  

www.bibliotecaloria.it  

Per informazioni sull’ospitalità a Carpi e dintorni
Informaturismo 059 649255 fax 059 649240

Per informazioni sul programma
Biblioteca multimediale “A. Loria” 059 649950
Assessorato alle Politiche culturali 059 649905
QuiCittà 059 649213 214


Cerimonia di premiazione del terzo concorso letterario indetto dall’azienda vitivinicola di Cerreto Guidi

giugno 30, 2009 by · 2 Comments
Filed under: Uncategorized 

Giovedì 25 giugno, nel suggestivo scenario di Villa Petriolo, antica “dimora di delizia” della famiglia fiorentina degli Alessandri, si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori del terzo concorso letterario indetto dall’ azienda vinicola Villa Petriolo, dedicato quest’anno ad una grande figura del mondo del vino la cui lezione rimane insuperata, Mario Soldati.

Quasi duecentotrenta i racconti giunti nella tenuta di Cerreto Guidi per l’ultimo concorso letterario nato e maturato dalla passione di Silvia Maestrelli per il vino e le parole che lo raccontano.

I vincitori sono stati selezionati da una giuria composta da personalità impegnate nell’arte e nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico e ambientale a livello nazionale, in un’ottica di contaminazione dei saperi che ha mosso la redazione dell’idea progettuale sin dal primo anno, il 2007.

Per questa terza edizione, dal tema “S’io fossi…vino. Epifanie dello spirito”, i componenti della giuria – Enrico Ghezzi, critico cinematografico; Claudio Cinelli, regista teatrale; Roberto Cotroneo, scrittore e critico letterario; Federico Curtaz, enologo; Ernesto Gentili, giornalista enogastronomico, co-curatore della Guida Vini d’Italia de L’Espresso; Chiara Riondino, cantautrice; David Riondino, attore, comico e cantautore; Cristina Tagliabue, giornalista esperta in creatività e innovazione culturale; Carlo Tempesti, Sindaco di Cerreto Guidi; Edoardo Vigna, giornalista de Il Corriere della Sera – hanno premiato la linea dei giovani scrittori emergenti.

La ricerca di nuove ed originali forme espressive, uno dei principi fondatori del concorso letterario di Villa Petriolo, porta i massimi riconoscimenti nella terra di Federico II, vir inquisitor et sapientiae amator, ispiratore di quella scuola siciliana espressione della prima compiuta elaborazione poetica in volgare del nostro Paese.

E’ di Messina la vincitrice del primo premio Giselda Campolo, che, nel racconto breve “Com’io sono e fui”, trasfigura il reale in una sensazione quasi di arabesco, in cui il ritmo e la fluidità del dettato danno consistenza alla fugace epifania.

Giselda è studentessa al I anno di Lettere Moderne. Ha pubblicato un racconto sul periodico Centonove, uno sull’antologia “Scrivere donna”. Ha collaborato e pubblicato sul giornale del Liceo Classico Maurolico. E’ tra le vincitrici del premio letterario “Calabria in giallo 2009”. Migliore attrice protagonista al concorso teatrale di Tindari nel 2008.

Meritano un posto d’onore anche i “balbettii”, linguaggio liquido profuso nella composita esposizione del testo “La vivace assonnanza con Barbara”, di Alessio Cannarozzo, torinese, appassionato di ingegneria del suono, di Jacques Derrida e dei versi di Dino Campana.


Il racconto “Climax – Le gioie di non andare fuori tema, Ovvero. S’i’ fossi vino”, scritto a quattro mani da Pier Paolo Catucci (di Bitritto, Bari) e Giovanni Puglisi (di Leonforte, Enna), entrambi studenti all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra, conquista il podio con le sue fluide sembianze, Narcisi affioranti dalle fermentazioni di un’immaginazione in quieto delirio.

Due grandi novità hanno contraddistinto questa terza edizione del concorso.
L’estensione del bando ad un pubblico internazionale – grazie alla collaborazione della rete Great Wine Capitals che ha conferito a Villa Petriolo il riconoscimento The Best of Wine Tourism categoria Arte e Cultura per l’anno 2009 e al sostegno della Strada dell’olio e del vino del Montalbano e dell’agenzia di viaggi Turandot – ha permesso alla giovane nicaraguense Nely Iveth Diaz Lopez, autrice del racconto “Un valzer nel vino”, di vincere un viaggio in Italia ed il soggiorno di una settimana sul Montalbano.

Altra innovazione rispetto alle trascorse edizioni, la possibilità di partecipare al concorso inviando opere multimediali a corredo dei racconti, un patrimonio di creatività interamente valorizzato con la proiezione di video contro il fronte della villa durante la cerimonia di premiazione.

Per la cerimonia di premiazione si è festeggiata “Quella naturale inclinazione” attraverso molteplici suggestioni: all’entrata, la fotografa Alena Fialova’, autrice della mostra “Nella sera d’amore di viola” allestita nei locali di Villa Petriolo, ha scattato a tutti gli ospiti la foto-ricordo con “la maschera del vino”, o mistura immaginifica, ben duecento pezzi unici realizzati dalla creativa Ylenia Lopomo sul tema del concorso; nel corso della serata letture teatralizzate – con le perfomances di danza di Katia Frese ed i suoi ballerini – a cura della cantautrice Chiara Riondino e degli attori Nicoletta M. Loisi e Andrea Giuntini, hanno reso la ricchezza delle parole sul vino dei tre racconti vincitori. L’incursione di Fufluns a cavallo, o Bacco che dir si voglia, ha celebrato il primo dei racconti segnalati: “Bevimi!” della scrittrice Serena Gentilhomme. Anche il “saper fare” d’eccellenza ad arricchire il programma: Villa Petriolo ha fatto da scenario a questo autentico spettacolo in cui il protagonista assoluto è stato il genius loci, con i laboratori dal vivo dei maestri artigiani di Confartigianato Firenze.

Un progetto speciale ha infine sviluppato la sezione “Il vino dell’amicizia”, riservata agli studenti dell’ Istituto Superiore Statale F. Enriques di Castelfiorentino (Firenze) e dell’Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia), per la quale sono stati premiati gli studenti Francesco Innocenti di Montespertoli (FI) e Cassandra Giuliani di Pescia: gli studenti delle due scuole toscane ad indirizzo turistico ed alberghiero hanno curato, con un progetto formativo specifico, il servizio di sala e sommellerie della cena di gala a Villa Petriolo, durante la quale sono stati presentati in anteprima, con un omaggio ulteriore alla terra di Sicilia dalla quale proviene la vincitrice assoluta, i nuovi vini della Tenuta di Fessina, recente avventura enologica di Silvia Maestrelli, Federico Curtaz e Roberto Silva. Ero ed Erse annata 2008, rispettivamente Nero d’Avola in purezza, coltivato nella Val di Noto, e Nerello Mascalese dalla contrada Rovittello, alle pendici dell’Etna, sono vini che raccontano l’essenza di una terra antica, in cui la cultura del vino da sempre vive di una viticoltura naturale, semplice, iscritta in un ambiente forte che incita alla sfida.

Il concorso, ideato da Silvia Maestrelli e curato da Diletta Lavoratorini, per l’edizione 2009 si è pregiato della collaborazione della Regione Toscana e del Patrocinio ed il supporto del Comune di Cerreto Guidi, Circondario Empolese-Valdelsa, Le Terre del Rinascimento, Associazione Nazionale Città del vino, Fondazione CittàItalia, Dimore Storiche sezione Toscana, A.I.S. Toscana, Associazione Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le colline di Leonardo, Comitato Dama di Bacco, Camera di Commercio di Firenze, Istituto Superiore Statale Federigo Enriques di Castelfiorentino (Firenze), Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia), Confartigianato Firenze, casa editrice ETS di Pisa, Laboratorio di oreficeria Lamberto e Alessandro Piovanelli, Agenzia di Viaggi Turandot.

Immagini della cerimonia di premiazione sul blog di Silvia Maestrelli diVINando

Link: diVINando


II edizione premio “Giuseppe Mazzotti juniores”

febbraio 4, 2009 by · Commenti disabilitati su II edizione premio “Giuseppe Mazzotti juniores”
Filed under: Uncategorized 


C’è ancora tempo fino al 30 marzo per confermare la propria partecipazione alla seconda edizione della versione per studenti del prestigioso concorso letterario. La Villa Veneta è il tema proposto per l’anno scolastico 2008/2009.

E’ stata la novità dell’edizione 2008 del Premio GAMBRINUS “Giuseppe Mazzotti” e nel 2009 si preannuncia una partecipazione ancora più alta ed interessata. Le iscrizioni per la seconda edizione del Premio letterario “Giuseppe Mazzotti Juniores” sono ancora aperte: i termini per confermare la propria adesione scadono il prossimo 30 marzo. L’invito a partecipare alla versione per studenti del prestigioso concorso letterario è rivolto a studenti o classi degli Istituti superiori di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige. Il compito consiste nell’elaborazione di un tema o di una ricerca su argomenti di grande attualità, legati all’esperienza di vita di Giuseppe Mazzotti.

Il tema scelto dall’organizzazione per l’anno scolastico 2008/2009, dopo la prima edizione 2007/2008 dedicata alla tutela del paesaggio, riguarda uno dei fenomeni più diffusi nel territorio Veneto, per la cui salvaguardia Mazzotti intraprese una lunga battaglia: la Villa Veneta.

Nell’organizzazione del Premio Juniores infatti quest’anno sono coinvolte anche l’ASSOCIAZIONE VILLE VENETE e l’ISTITUTO VILLE VENETE, insieme alla FONDAZIONE VENETO BANCA di Montebelluna (Tv), la REGIONE VENETO Direzione Beni Culturali e l’Associazione Culturale VIVARTE di Treviso.

Proprio a pochi mesi dalle celebrazioni per i 500 anni dalla nascita di Andrea Palladio, il concorso intende coinvolgere le scuole nel processo di sensibilizzazione alla tutela di queste dimore storiche. Nell’elaborato scritto, classi o singoli studenti possono ricreare le emozioni derivate dalla vista della Villa e proporre delle modalità per valorizzarla. Un modo per far crescere tra i giovani la conoscenza del patrimonio ambientale e culturale della loro terra e renderli protagonisti della diffusione di un messaggio sempre attuale: quello di promozione e valorizzazione del paesaggio, di cui Giuseppe Mazzotti, fino alla sua scomparsa avvenuta nel 1981, è stato infaticabile promotore.

Il primo classificato riceverà un riconoscimento di 1.000 euro, il secondo 800 euro, il terzo 500 euro.

I partecipanti che confermano la propria adesione entro il 30 marzo, dovranno inviare il proprio elaborato alla segreteria del Premio (in via Papa Luciani, 18 – 31020 San Polo di Piave-TV) entro il 30 maggio 2009. Le premiazioni avverranno durante la cerimonia conclusiva del Premio GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI”, sabato 21 novembre 2009, al Parco Gambrinus di San Polo di Piave (Treviso).

Il bando di concorso completo è scaricabile anche dal sito www.premiomazzotti.it.

Per ogni ulteriore informazione:

message@premiomazzotti.it

tel. 0422 855609


Premio letterario Energheia: sezioni narrativa, cinema e fumetto

gennaio 29, 2009 by · Commenti disabilitati su Premio letterario Energheia: sezioni narrativa, cinema e fumetto
Filed under: Uncategorized 

Fino al 1 giugno 2009 è possibile partecipare al Premio letterario Energheia.

Il concorso si articola in due sezioni, una riservata agli scrittori dai quindici ai ventuno anni, e una per gli scrittori oltre i ventidue anni.

Ogni partecipante può inviare un solo racconto inedito, a tema libero e in lingua italiana, della lunghezza massima di 21.000 battute distribuite in non più di 15 cartelle.

L’elaborato può essere inviato su Cd Rom nel formato Microsoft Word per Windows, oppure in due copie dattiloscritte, non firmate, corredato da una nota con le generalità dell’autore.
Esso deve pervenire entro il 1 giugno 2009 (fa fede la data di spedizione) a mezzo posta, al seguente indirizzo:
ENERGHEIA Premio Letterario
presso Centro Servizi
via Bizantini, 13
75100 Matera

La quota di partecipazione, a titolo di contributo spese, è fissata in 10,00 euro da inoltrare sul conto postale 17753740 intestato a: Associazione Energheia – Via Lucana,79 – 75100 Matera

Premio telematico I brevissimi di Energheia – Domenico Bia
Ogni partecipante, senza alcun limite di età, può inviare un solo racconto inedito, sul tema La giustizia, della lunghezza non superiore a 4.000 battute e accompagnato dai dati dell’autore inviandolo a energheia@energheia.org entro il 1 giugno 2009.
I tre racconti più votati in rete saranno oggetto di pubblicazione.

Premio Energheia Cinema
Ogni partecipante senza alcun limite di età può inviare il testo di un solo soggetto per la realizzazione di un cortometraggio, a tema libero e della lunghezza non superiore a due pagine, pari a 4000 battute accompagnato dai dati dell’autore, entro e non oltre il 1 giugno 2009 a energheia@energheia.org.
Il miglior soggetto, selezionato da un comitato di esperti, sarà tradotto in un cortometraggio.

Nuvole di Energheia – storie a fumetti
Il premio è articolato in due sezioni: fumettisti dai quindici ai ventuno anni e fumettisti oltre i ventidue anni.
Ogni partecipante può inviare una storia a fumetti inedita, a tema libero, in lingua italiana, della lunghezza massima di dieci tavole in bianco e nero o colori, usando qualsiasi tecnica manuale, corredate da una nota con le generalità dell’autore. Essa deve pervenire entro il 1 giugno 2009 (fa fede la data di spedizione) a mezzo posta, al seguente indirizzo:
ENERGHEIA storie a fumetti
presso Centro Servizi
via Bizantini, 13
75100 Matera

La quota di partecipazione, a titolo di contributo spese, è fissata in 10,00 euro da inoltrare sul conto postale n. 17753740 intestato a: Associazione Energheia – Via Lucana,79 – 75100 Matera

Per informazioni
Segreteria del Premio
via Lucana, 79 – Matera
Tel.  0835 330750  /  339 3020169 
www.energheia.org
energheia@energheia.org


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network