In libreria “Luoghi Oscuri” di Miriam Palombi

maggio 28, 2012 by · Commenti disabilitati su In libreria “Luoghi Oscuri” di Miriam Palombi
Filed under: Libri 

IL LIBRO
“…Nella concitazione della fuga ogni stanza appariva uguale. Dietro di lui le mandibole mobili oscillavano mordendo l’aria e producendo un suono agghiacciante che gli s’incuneava nel cervello impedendogli di pensare lucidamente.
Una notte, continuava a ripetersi. Soltanto una notte…”
(Estratto dal racconto “Stesso sangue”)

La paura non è solo sangue, la paura è ovunque e può nascere da qualunque cosa.
E’ un corto circuito nella testa, un evento irrazionale al quale non si riesce a dare una spiegazione, è la rinuncia alla logica, allora si cerca rifugio in luoghi sicuri. Questo è il punto cardine di questa raccolta di racconti, l’ambientazione, luoghi sicuri che però improvvisamente, al calar delle tenebre, divengono altro, trasformandosi in luoghi oscuri e spaventosi.
Luoghi Oscuri è un omaggio ai classici del genere horror, dagli albori del romanzo gotico ambientato in antiche magioni,” Stesso Sangue”, biblioteche antiche “La venticinquesima ora” e case infestate “L’esperimento” fino all’horror angosciante di Poe, dove è il nostro inconscio a proiettare demoni e paure come ne “La stanza d’albergo” e “Tredici piccole perle”. Leggendo “L’ antro della bestia” ritroviamo quel filone definito horror mitologico sviluppato da Lovecraft, dove il male viene personificato, assumendo forme ancestrali.
Come si reagisce alla paura? La paura si combatte, in “Giù nel profondo” il protagonista con ironia uscirà indenne da una spaventosa avventura nei sotterranei di Parigi, o vi si è succubi come in “Cose da bimba” , il protagonista di questo racconto finisce per soccombere a quella che era la sua più atroce paura infantile .
La dinamicità ed il finale incisivo colpiscono il pubblico, sempre più attratto dalla morbosità di crimini efferati, purtroppo reali. Creare personaggi crudeli, inverosimilmente “cattivi” calati in situazioni irreali dove la logica è completamente stravolta, può servire ad esorcizzare le paure quotidiane. Mai potrà accaderci qualcosa di simile.

L’autrice
Nasce a Milano nel 1972, ora vive a Cerveteri in provincia di Roma. Ceramista e scrittrice appassionata di storia dell’arte medioevale, alterna la partecipazione a mostre ed eventi culturali, con la scrittura seguendo un filone di narrativa storico-fantastica e horror.
Il suo nuovo libro è una raccolta di racconti horror “Luoghi Oscuri”, edito nel Marzo 2012 da SensoInverso.
Il suo primo romanzo, “La croce di Bonifacio”, è edito nel 2008 giunto alla seconda ristampa ,da “Albatros Il Filo” edizioni, suoi sono i disegni all’ interno ed in copertina.

Con questa sua opera prima consegue:
– Premio Selezione al concorso letterario internazionale “Archè Anguillara Sabazia Città d’Arte 2010;
– Segnalazione speciale al premio letterario Garcia Lorca 2010 sezione romanzo storico;
– Semifinalista al concorso letterario “Penna D’Autore” 2010;
– Semifinalista al concorso letterario ”Alberoandronico” 2010.

LUOGHI OSCURI
Collana Senza Tregua
Pagine 102 – Euro 12,00
ISBN 978-88-96838-58-7
Sensoinverso Edizioni

Acquistabile presso:
http://www.ibs.it/code/9788896838587/palombi-miriam/luoghi-oscuri.html

Catherine Spaak presenta “L’amore blu” alla Fiera Città del Libro di Lecce

novembre 25, 2011 by · Commenti disabilitati su Catherine Spaak presenta “L’amore blu” alla Fiera Città del Libro di Lecce
Filed under: Libri 

Domenica 27 novembre alle ore 12, in occasione della XVII Edizione Rassegna Nazionale degli autori e degli editori del Mediterraneo, Catherine Spaak presenterà il suo nuovo romanzo “L’amore blu” edito dalla Mondadori. L’evento si svolgerà presso l’auditorium del complesso fieristico di Campi Salentina in provincia di Lecce, che dal 12 al 27 novembre ospita La città del libro 2011.

Il libro
Nei chakra, i centri di energia della filosofia indiana, l’amore puro ha il colore del blu che sfuma nel viola. E’ una grande storia d’amore dai risvolti new-age quella raccontata da Catherine Spaak: lui la luce, lei il buio; lui giovane, più un ragazzo che un uomo, lei con tanta vita vissuta alle spalle. Sono i personaggi di “L’amore blu” (Mondadori, 2011) l’ultimo lavoro dell’autrice e conduttrice, che torna in libreria con un romanzo sulla scia dei migliori libri di Nicholas Sparks. L’incontro fra i protagonisti della sua narrazione, Davide e Sarah, è l’unione di due anime gemelle, destinate a incontrarsi per completarsi l’una nell’altra. Sarah, fino a quel momento paralizzata da una “cosa” che la divora dall’interno, trova finalmente l’uomo che la prende per mano in un percorso di consapevolezza interiore. Per lei Davide è il maestro, l’amante, l’amico, il figlio che le era stato portato via appena nato. Lui è il mistero più bello, che Sarah riuscirà a svelare solo alla fine del suo viaggio perché “la risposta giusta si trova nella zona del cuore ed è lì che parla la sapienza”.

L’autrice
Catherine Spaak (Boulogne-Billancourt, 3 aprile 1945) è un’attrice, conduttrice e scrittrice francese. Dopo aver recitato una piccola parte a soli 14 anni nel film Il buco di Jacques Becker, debutta in Italia nel 1960 con I dolci inganni di Alberto Lattuada che condizionerà i suoi ruoli successivi, nello stereotipo di adolescente spregiudicata: lo stesso personaggio si ritrova in molte pellicole che interpreta nella prima metà degli anni sessanta, come Diciottenni al sole, Il sorpasso, La noia, La calda vita, La parmigiana, La bugiarda e La voglia matta. Nel 1964 le viene assegnata la Targa d’Oro ai David di Donatello e continua a lavorare in Italia con i più celebri autori e registi, diventando una presenza ricorrente nella commedia all’italiana. Tra il 1963 e il 1978 incide sei album. Dal 1970 ha cominciato a scrivere per alcune testate giornalistiche, collaborando con il Corriere della sera, Amica, Marie Claire, Il Mattino, TV Sorrisi e Canzoni e diradando l’attività cinematografica. Autrice e conduttrice di talk-show di successo, il più famoso dei quali resta Harem (più di 15 edizioni per Rai 3), viene ancora oggi apprezzata dal pubblico per la sua eleganza e raffinatezza. Dal 1984 è autrice anche di romanzi, tra cui 26 Donne, Un cuore perso, Oltre il cielo e Lui, l’ultimo prima di questa nuova pubblicazione, uscito nel 2007. I suoi racconti settimanali sono presenti anche nel quotidiano on line Dazebao News.

Gli introvabili al mercatino usato

agosto 23, 2011 by · Commenti disabilitati su Gli introvabili al mercatino usato
Filed under: Libri 

Leggere è una passione che coltivano molte persone, non solo perchè si tratta di un’espressione spesso intuitiva, ma perchè racchiude ed insegna la cultura del popolo della Terra, e le tematiche diverse, racchiuse in ogni pagina, inseguono e racchiudo parte dei nostri sogni.

Spesso siamo alla ricerca di libri introvabili, perchè leggere un libro segue un rituale, non tutti amano leggere romanzi o saggi online, alcune persone amano ancora tenere il libro fra le mani, scandire piano le pagine e sentire la metafora che fuoriesce dal profumo delle pagine spesso ingiallite dal tempo.
Per questo il consiglio è quello di rivolgervi a Mercatopoli, il mercatino usato, dove è possibile trovare vecchie letture, riscoprire il piacere di testi ormai introvabili ed allo stesso tempo mettere in vendita i vostri libri.
Mercatopoli è la rivoluzione moderna del mercatino usato, è allegro, gioviale, spiritoso, armonioso e rappresenta l’essenza della bella lettura e non solo.
Potete vendere ed acquistare libri, ma anche tanti altri oggetti ed accessori, anzi, tutti gli oggetti ed accessori, anche i più strani ed introvabili, ma soprattutto potete trovare e regalare nuove emozioni, e queste, si sà, non hanno prezzo.
Sempre parlando di prezzo, vogliamo considerare la sola ed unica possibilità che è quella di esporre in forma gratuita la vostra merce. Una volta venduti i vostri libri ma anche tutti gli altri accessori ed oggetti che ne frattempo vi verrà voglia di mettere in vendita, riceverete un rimborso in contanti fino al 65% del prezzo.
Parliamo di un modo davvero rivoluzionario di vendere ed acquistare usato perchè si tratta di un network di negozi usato gestito da persone responsabili e qualificate in grado di valutare ogni accessorio ed oggetto messo in vendita.
Merce usata quindi, ma di valore, pezzi unici ed introvabili, in grado di soddisfare ed appagare ogni vostra esigenza.
Esistono oltre 100 negozi in tutta Italia, questa è la possibilità offerta a tutti, è l’opportunità che non dovete lasciarvi sfuggire.
Il tema del riuso non ha mai perso valore nel tempo ma in questo preciso periodo è dovevo importante compiere un gesto di buon senso e soprattutto scoprire quanti oggetti meravigliosi, anche appartenenti al passato si possono riscoprire e ritrovare. Non perdere adesso la vostra lieta occasione di trovare quello che forse avevate smesso con delusione di trovare.
Sicuramente a Mercatopoli c’è, perchè lì davvero tutto si trova!

Guide e libri sull’ Olio di Puglia

maggio 19, 2011 by · Commenti disabilitati su Guide e libri sull’ Olio di Puglia
Filed under: Libri 

 

Le numerose guide che parlano dell’olio della Puglia, offrono spazio alle aziende e ai frantoi associati, che producono olio, diffondendo anche diverse notizie per il settore. In Italia ben quattrocento cultivar sono iscritte ufficialmente nello Schedario Oleicolo Italiano e sulle guide vengono riportati tutti i nomi e le caratteristiche, perchè com’è noto ogni cultivar possiede caratteristiche diverse che variano da regione a regione, ma più precisamente, da luogo a luogo, sebbene alcune caratteristiche siano comuni a tutte, come la longevità. Le guide raccontano che l’oliva, il frutto, è una drupa ovale di cui alcune varietà esplicano al meglio le loro potenzialità in aree ben determinate, e non sempre danno la stessa risposta, in termini quantitativi e qualitativi, in zone diverse da quelle di origine.

In Puglia, per esempio, la “dolce di Cerignola” ha una resa in olio molto elevata, come la varietà detta “frantoio”. La resa di un sol albero, se ben concimato, va da 15 a 40 chili di olive (corrispondenti da 3 a 8 chili di olio).

 

Sulle guide si legge che l’olivo è in grado di sopravvivere anche in terreni poco ricchi, e ambienti aridi; tuttavia in particolari momenti del suo ciclo vegetativo (primavera ed estate) è importante che disponga di una concimazione adeguata un apporto idrico sufficiente. Antico e positivo è l’uso dei concimi organici (letame, sovescio di leguminose ecc.) che possono fornire numerosi microelementi, migliorando contemporaneamente la permeabilità del terreno e le proprietà fisiche del suolo. Anche i concimi chimici vengono usati per la concimazione dell’olivo per correggere terreni acidi.

Le principali varietà di olivo nel Salento indicate dalle guide per produrre olio extra-vergine, sono: Coratina, Cellina di Nardò, Nasuta, Peranzana, Bella di Cerignola, Sant’Agostino, Pizzuta, Leccese, Marinese, Pisciottana.Ogliarola barese.

 

I libri sull’olio pugliese, spesso narrano la storia: fin dall’Antica Grecia l’olivo era considerato una pianta sacra e coltivato in maniera differenziata a seconda di fattori ambientali (per esempio il tipo di suolo), fattori strutturali (dimensione, pendenza del suolo), fattori economici (capacità di investimento), e anche fattori legislativi. L’opera dei monaci basiliani di origine egiziana, ha contribuito in Puglia e in particolare nel Salento, alla creazione di vastissime estensioni di olivi a scapito della macchia mediterranea.

 

I libri raccontano anche dei parquet in olio d’oliva, perchè il legno di olivo, si può lavorare molto bene e permette la realizzazione anche di numerosissimi oggetti pregiati e apprezzati per la bellezza conferitagli dall’aspetto particolare, giallastro con venature nere: la maestria degli artigiani che utilizzano tecniche tradizionali, riesce a realizzare meravigliosi oggetti pregiati e apprezzati come: taglieri, oliere, saliere, mestoli, posate, ciotole, portatovaglioli.

« Pagina precedentePagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network