Il libro di Francesco Ceniti, Un carcere nel pallone, finalista al Bancarella Sport 2009

settembre 1, 2009 by · Commenti disabilitati su Il libro di Francesco Ceniti, Un carcere nel pallone, finalista al Bancarella Sport 2009
Filed under: Uncategorized 

 

Questo blog pubblica notizie sui libri di narrativa e libri di testo

‘Un carcere nel pallone’ finalista al Bancarella Sport 2009

Il libro di Francesco Ceniti (Laruffa Editore) è nella sestina finalista da cui sarà proclamato il vincitore il 6 settembre

Fase conclusiva sabato 5 e domenica 6 settembre, a Pontremoli (Massa Carrara) per il Premio Bancarella Sport 2009 che vede nella sestina finalista il libro “Un carcere nel pallone” del giornalista calabrese Francesco Ceniti per Laruffa Editore.
Due giorni dedicati ai libri e allo sport, con la presentazione degli autori e dei libri in finale, gli interventi di autorevoli ospiti, un convegno sulla storia del calcio pontremolese, il tributo all’indimenticabile Fausto Coppi e il premio giornalistico a Bruno Pizzul; infine, la proclamazione del vincitore di questa quarantaseiesima edizione del premio.
Il saggio di Ceniti, giornalista della Gazzetta dello Sport, avvalendosi della preziosa prefazione del compianto Candido Cannavò, ripercorre la straordinaria vicenda del “Free Opera”, la squadra di calcio composta da detenuti del carcere di Opera (MI) e iscritta – caso unico in Europa – dal 2003 al 2005, a un regolare campionato dilettantistico. Un reportage realizzato vivendo quell’eccezionale avventura gomito a gomito con i suoi protagonisti, per raccontare con sensibilità e rispetto storie di uomini, dei loro errori, dei tiri mancini della vita e della voglia di rinascere attraverso l’eterno gioco del calcio.
“Un carcere nel pallone” ha conquistato il piazzamento nella sestina – da cui uscirà il vincitore – emergendo tra sessantatrè titoli, giunti al concorso da trenta case editrici, che rappresentano il meglio della produzione editoriale del settore sportivo dell’anno 2008.


Con Francesco Ceniti, nella volata finale troviamo Marco Ballestracci (“A pedate”, Editrice Mattioli), Giovanni Francesio (“Tifare Contro”, Sperling & Kupfer), Jon Krakauer (“Nelle terre estreme”, Corbaccio), Roberto Perrone (“Averti trovato ora”, Mondadori) e Pier Francesco Pompei (“Calcio d’addio”, Palomar Edizioni).
I sei finalisti saranno presentati al pubblico, in Piazza della Repubblica, il 5 settembre, in una serata che anticipa la cerimonia conclusiva del 6 settembre, quando sarà designato il supervincitore, al termine dello spoglio pubblico dei voti, pervenuti in scheda segreta dai centoventi componenti della “grande giuria”, composta da personalità del mondo della cultura, dello sport e del giornalismo, librai e bancarellai di tutta Italia.
Alla manifestazione prenderà parte, oltre allo stesso Ceniti, l’Editore Domenico Laruffa.

NOTA BIOGRAFICA – Francesco Ceniti, nato a Roma nel 1969, è cresciuto in Calabria, dove si è laureato in Lettere Moderne. Giornalista professionista, è stato redattore presso numerose testate nazionali e regionali. Dal 2000 vive a Milano e dal 2003 lavora per la “Gazzetta dello sport”. Nel 2004 ha pubblicato (sempre per Laruffa editore) il romanzo “I cassetti perduti”.

 

Consulta il nostro blog sulla scuola con notizie di csa e il nostro blog bancario con notizie di cassa


Nuovi libri: Il debutto di Leyra Correll in rete con un testo inedito

settembre 1, 2009 by · 2 Comments
Filed under: Uncategorized 

 

Questo blog pubblica notizie anche su libri di testo

Ha solo 15 anni, ma scrive un libro e lo pubblica con Lulu

Canonica d’Adda – Bergamo

Quindici anni, pochi mezzi, ma tanta voglia di condividere con il mondo la sua voglia di avventura, con l’aiuto di un PC e di tanti fogli e foglietti scritti a mano scrive il suo primo libro e lo pubblica con Lulu.

Nonostante la giovane età sceglie uno pseudonimo che unisca i cognomi del padre e della madre. La Sfera del Male nasce quasi come un gioco, quando il padre le dice: “vuoi fare la scrittrice? Va bene, da questo momento io sono il tuo editore e ti commissiono un racconto breve”. Leyra rispetta la consegna e le condizioni pattuite come fosse una professionista affermata, ne scaturiscono 32 pagine di avventura, ritmo ed emozioni. Un libro leggero come l’età della sua scrittrice.

“Da dove comincio?” questa è stata la prima domanda di Leyra. Superato l’ostacolo iniziale, si è ritrovata in un mondo nuovo, dove le sue idee venivano tradotte in qualcosa che era abituata a subire, mentre in quel momento ne era lei l’artefice.


Il libro viene pubblicato a quasi due anni dalla “consegna” del manoscritto a causa di problemi di varia natura, ma poi Leyra ha fortemente voluto che la sua opera venisse pubblicata a suggello del lavoro svolto.

La Sfera del Male è un racconto breve, che narra l’avventura di un gruppo di ragazzini che vivono in un mondo immaginario ma nel contempo molto più simile al nostro di quello che si possa pensare.
Il linguaggio è quello dei nostri figli, ma le ambientazioni sono Fantasy, i protagonisti devono affrontare mostri magici e compiti in classe, vivono sugli alberi, ma vestono pantaloni Hip-Pop.
Il tutto è descritto con equilibrio e la cosa sembra del tutto naturale, il libro si legge con semplicità e velocità e ci si immerge nell’avventura in modo quasi dolce, ma coinvolgente.

Una sfera che rappresenta il male nell’eterno equilibrio che governa il mondo, rimane improvvisamente senza protezione.
Una ragazzina, Erette, che pensava di essere “qualunque”, riceve una lettera dal custode della sua scuola che le dice di trovare la sfera e portarla in un luogo sicuro.
Lei coinvolge alcuni suoi amici che si ritrovano proiettati in un’avventura tanto affascinante quanto pericolosa.
Ma i nostri eroi non sono soli.
I nonni della migliore amica di Erette e suo padre li accompagneranno.
I ragazzi non saranno molto entusiasti, inizialmente, ma scopriranno quanto questi adulti possano essere preziosi per raggiungere la meta finale.
Il viaggio attraverso un mondo fantastico, un Guerriero Scelto per aiutare i giovani eroi, ma anche il guardiano della Sfera, i mostri magici, un cattivo disposto a tutto con l’obiettivo di possedere il male nella sua mano e, infine, la Sfera, che tutti vogliono raggiungere, anche se con motivi diversi, che rappresenta il male, ma anche il bene che deve equilibrare, sono questi gli ingredienti che tengono insieme questo gustoso piatto.

Leyra Correll (Leyra Tinnirello) ha 15 anni e frequenta la quarta ginnasio del Liceo Classico Racchetti di Crema in provincia di Cremona, ma vive a Canonica d’Adda – BG – con i genitori, la sorella e il fratello più piccoli.
Il suo libro è disponibile al sito www.lulu.com  

 

Consulta i nostri blog dedicati ai voli cost e alle banche con notizie di cassa .


Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network